Infografiche
La casa europea
Il risparmio energetico nelle abitazioni dell'Ue

 

 

L'impegno dell'Europa per risparmiare energia significa:
- Meno costi
- Più cura per l’ambiente
- Più tutele per i consumatori

La certificazione energetica degli edifici

L'Ue ha introdotto un sistema di certificazione energetica per comunicare ai consumatori:
- Informazioni chiare e dettagliate sul consumo energetico degli edifici
- Raccomandazioni per il miglioramento dell'efficienza energetica.

Le lampadine a basso consumo

Dal 1° settembre 2012 le vecchie lampadine a incandescenza, sono state ritirate dal mercato grazie all’applicazione del Regolamento (CE) n. 244/2009. Le nuove lampadine consumano fino a cinque volte meno elettricità di quelle tradizionali. 

Cosa cambia?
- Riduzione delle emissioni di CO2 di circa 15 milioni di tonnellate all'anno
- Riduzione del consumo totale di elettricità di una casa del 10-15%, con un risparmio complessivo per l'Europa di 40 miliardi di kilowatt/ora all'anno

L'etichettatura energetica

Con l’applicazione della Direttiva 2010/30 UE, è stata introdotta l’etichetta energetica europea uniforme. Con l'etichetta energetica è possibile conoscere il consumo energetico o di acqua di un prodotto collegato alla rete elettrica. In questo modo i consumatori possono stimare il potenziale nella riduzione dei costi energetici e la funzionalità di un prodotto.

L’aspirapolvere salva-energia

Dal 1° settembre 2014, come stabilito con il regolamento UE n.666/2013, possono essere commercializzati solo gli aspirapolvere di potenza inferiore ai 1600 watt. 
Nel 2017 la potenza degli aspirapolvere in commmercio non dovrà superare i 900 watt. La potenza di aspirazione viene garantita e non subirà riduzioni.

Allegati:
Ultimo aggiornamento: mercoledì 10 dicembre 2014