Post
Alloggi turistici e sicurezza: consultazione pubblica Ue
Online il sondaggio della Commissione sulla sicurezza dei servizi turistici in Europa

CC 2.0 Flickr / defndaines

La commissione Europea ha lanciato un sondaggio per verificare la sicurezza degli alloggi turistici offerti nei 28 paesi comunitari. L’indagine si rivolge non solo ai privati cittadini ma anche a chi lavora nel settore del turismo, della sicurezza, alle associazioni dei consumatori. Sebbene l’ambito di competenza sia dei singoli Stati, la dimensione comunitaria transfrontaliera ha evidenziato la necessità di una riflessione più attenta. In un mercato unico i viaggiatori devono poter scegliere in sicurezza l’alloggio turistico che preferiscono, a prescindere dalla fascia di costo e in qualunque paese europeo si trovino.   

La consultazione on line sarà aperta fino al 30 novembre 2014 ed ha l'obiettivo di valutare la qualità e l’efficienza degli strumenti esistenti nel settore e verificare se la loro attuazione in tutta l'Ue sia sufficiente a garantire la sicurezza dei consumatori. Per partecipare è possibile inviare brevi e precisi contributi scritti nelle diverse lingue comunitarie. Si possono inserire inoltre dei video per sottolineare esempi di buone pratiche. I contributi pervenuti saranno pubblicati sul sito della Commissione così come l’identità di chi li invia - a meno che non venga fatta richiesta esplicita di restare anonimi.    l risultato della consultazione sarà reso noto nel primo trimestre 2015 e, precisa la Commissione, non costituisce l'annuncio di una posizione da parte dell’Esecutivo di Bruxelles sulle questioni trattate. Potrebbe però alimentare ulteriori lavori della Commissione stessa.  

Per partecipare al sondaggio clicca EUSurvey.

Per maggiori informazioni clicca Health and Consumers.

Ultimo aggiornamento: giovedì 7 agosto 2014