Post
Bilancio 2015, il Consiglio Ue trova l’accordo
Sì al testo di compromesso della Presidenza italiana, ora il confronto con l’Europarlamento

Il Coreper - Comitato dei Rappresentanti permanenti - ha raggiunto oggi un accordo sulla bozza di bilancio Ue 2015, sulla base di un testo di compromesso della Presidenza italiana.

“Siamo lieti che gli Stati membri abbiano potuto convergere verso la proposta di compromesso avanzata dalla Presidenza”, ha dichiarato l’Ambasciatore Stefano Sannino, Rappresentante permanente dell’Italia. “Grazie a questo impegno collettivo potremo salvaguardare gli stanziamenti destinati alle politiche che fanno fronte alle importanti domande dei cittadini europei: lotta contro la disoccupazione, mobilità dei giovani, sostegno alle PMI, nonché strumenti di gestione dei flussi migratori. Ora attendiamo l’inizio dei negoziati con il Parlamento europeo con spirito costruttivo, sulla base di un solido consenso nel Consiglio”.

Il testo approvato oggi sarà la base di confronto con il Parlamento europeo sul bilancio dell'Unione europea 2015.

Per maggiori informazioni vedi il comunicato stampa del Consiglio dell’Unione europea.

Ultimo aggiornamento: martedì 15 luglio 2014