Post
Emissioni provenienti da impianti di combustione di medie dimensioni: il Consiglio raggiunge un'intesa
Galletti: “Un ulteriore passo in avanti verso la riduzione dell’inquinamento e il miglioramento della qualità dell’aria”

Hannes De Geest / CC Flickr

Il Consiglio ha raggiunto una posizione generale su un progetto di direttiva per il contenimento delle emissioni nell’atmosfera di alcune sostanze inquinanti provenienti da impianti di combustione di medie dimensioni. L’obiettivo della proposta è il miglioramento della qualità dell’aria e della salute umana.

La nuova direttiva interesserà, per la prima volta, gli impianti di combustione di medie dimensioni con potenza termica nominale tra 1 e 50 MW. Questi impianti sono le principali fonti di emissioni di biossido di zolfo, ossidi di azoto e particelle (polveri).

Il Ministro dell’Ambiente italiano e Presidente del Consiglio ambiente, Gian Luca Galletti, ha dichiarato: “Grazie al Consiglio Ambiente, l’Europa compie un ulteriore passo in avanti verso la riduzione dell’inquinamento e il miglioramento della qualità dell’aria. Questa direttiva colma una lacuna legislativa e pone dei limiti alle emissioni provenienti da impianti di combustione di piccole e medie dimensioni. Oggi il Consiglio ha confermato di voler continuare a lavorare per realizzare una riduzione delle emissioni ambiziosa e concreta. Auspichiamo che questo forte segnale del Consiglio porti ad un tempestivo accordo con il Parlamento”.

Per ulteriori informazioni: Consiglio dell’Ue

Ultimo aggiornamento: mercoledì 17 dicembre 2014