Post
Il Consiglio ha approvato il budget 2015 dell’ Ue
Padoan: “L’accordo permette di pagare le bollette arretrate, di salvaguardare il bilancio di paesi, di trovare risorse per la crescita”

Pier Carlo Padoan / © European Union

Il 9 Dicembre il Comitato dei Rappresentanti Permanenti del Consiglio ha approvato un pacchetto che comprende il budget 2015 dell’Ue e il progetto di bilancio rettificativo 2014 per lo sblocco dei pagamenti in sospeso.  

“L’accordo sul bilancio approvato oggi è la quadratura del cerchio tra tre sfide cruciali: la risoluzione dei pagamenti arretrati, l’importanza di non pregiudicare gli sforzi degli stati membri volti al consolidamento delle finanze pubbliche e la necessità di fornire stimoli indispensabili alla crescita e alla creazione di posti di lavoro” ha dichiarato Pier Carlo Padoan, Ministro Italiano dell’Economia e Presidente del Consiglio dell’UE. 

Il bilancio 2015 prevede un importo dei pagamenti totali pari a 141,2 miliardi di Euro e 145,3 miliardi di Euro per il totale degli impegni. In considerazione del quadro finanziario pluriennale (QFP) 2014-2020, vengono lasciati sufficienti margini per eventuali azioni dell’Ue in caso di eventi imprevisti. I pagamenti destinati ad attività come la ricerca, l’innovazione e l’istruzione subiscono un aumento superiore al 38% o 4,4 miliardi di Euro rispetto al budget Eu del 2014 adottato lo scorso anno.

Per maggiori informazioni:

-          Video: Padoan, arrival and doorstep Italian EU presidency

-          Consiglio dell'Unione europea

Allegati:
Ultimo aggiornamento: martedì 9 dicembre 2014