Post
Giannini: “Lo spazio europeo della ricerca è una grande ambizione"
“Nostra responsabilità trasformarla in un risultato concreto””

Il ministro Stefania Giannini

“La costruzione dello spazio europeo della ricerca è una grande ambizione. La nostra responsabilità è trasformare l’ambizione in un risultato concreto. Il nuovo Rinascimento economico, culturale e sociale che l’Europa deve attuare adesso dipende dal nostro impegno comune per preservare, sviluppare e integrare la dotazione di infrastrutture di ricerca in tutti i settori, dalle scienze umanistiche alla fisica, dalla biomedica all’ambiente. Sono sicura che la discussione di oggi sarà fruttuosa e che ne scaturiranno buoni elementi di riflessione per le nostre politiche future”, ha dichiarato il Ministro Stefania Giannini prima dell’inizio dell’incontro informale dei ministri della ricerca dell’Unione Europea svoltosi martedi 22 a Milano.   

“In quanto stati membri dell’UE dobbiamo lavorare insieme per un sistema delle infrastrutture di ricerca ben distribuito ed efficiente per concentrarci su iniziative molto avanzate e per evitare duplicazioni inutili. Questo significa - ha precisato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - coordinare e raggruppare in modo più efficiente le risorse nazionali ed Europee per promuovere l’eccellenza  nel conseguimento di una sostenibilità e di una competitività a lungo termine”.

Ultimo aggiornamento: martedì 22 luglio 2014