Post
Che cos'è l'operazione congiunta "Mos Maiorum"?
Iniziata la raccolta d'informazioni sui flussi migratori nei Paesi dell’UE

In linea con analoghe attività pianificate a livello comunitario dalle varie presidenze di turno del Consiglio dell’UE (operazioni “HERMES”, “BALDER”, “MITRAS”, “DEMETER”, “APHRODITE”, “PERKUNAS”, etc), la Presidenza italiana del Gruppo Frontiere/Comitato Misto ha programmato, dal 13 al 26 ottobre 2014, l'operazione "MOS MAIORUM", la cui finalità è quella di individuare i principali flussi di transito di immigrati clandestini attraverso le maggiori vie di comunicazione terrestri, marittime ed aeree degli Stati Membri.

Scopo principale dell’operazione sarà quello di raccogliere informazioni sui flussi migratori nei Paesi dell’U.E., con particolare riguardo alla pressione nei singoli Stati Membri, alle principali rotte utilizzate dai trafficanti di esseri umani, le principali mete di questi ultimi, i paesi di origine e transito, i luoghi di rintraccio e i mezzi di trasporto utilizzati.

A tal riguardo, ad ogni Paese comunitario verrà richiesto, come per le precedenti attività, di monitorare i controlli che verranno effettuati, nell'ambito dei normali servizi, nel periodo suindicato, anche lungo i confini interni (c.d. “movimenti secondari”).

L’Operazione registra il contributo dell’Agenzia FRONTEX come raccordo e raccolta dati per finalità di analisi. I risultati dell’attività congiunta verranno presentati nell’ultima riunione del Gruppo Frontiere sotto Presidenza italiana, programmata per il mese di dicembre 2014.

Ultimo aggiornamento: mercoledì 15 ottobre 2014