Post
Accordo al Consiglio Ue sulle procedure di insolvenza per le imprese in crisi
Orlando: "Un momento importante della nostra strategia di giustizia per la crescita"

Andrea Orlando, ministro italiano della Giustizia

Il Consiglio dei Ministri della Giustizia dell'Unione Europea riunito oggi a Lussemburgo sotto Presidenza italiana ha raggiunto l'accordo politico sulla parte finale del nuovo regolamento sulle procedure di insolvenza transfrontaliere.

La revisione del regolamento punta a dare una migliore risposta alla crisi economica e finanziaria, creando un quadro normativo di favore per le imprese, attraverso misure di conservazione e ristrutturazione delle attività in crisi o insolventi.

"Il passaggio odierno rappresenta un momento importante della nostra strategia di giustizia per la crescita" ha commentato il Ministro Andrea Orlando, Presidente di turno del Consiglio dei Ministri della Giustizia UE. "E' un risultato da sottolineare in un contesto di crisi economica quale quello che stiamo attraversando: la tutela delle imprese e dei creditori potrà trovare una realizzazione entro un quadro che avrà come stella polare non più il fallimento dell'imprenditore in crisi ma, al contrario, la sua salvezza e l'opportunità di riavvio dell'attività. Per la  Presidenza italiana si tratta di un dossier prioritario, e ci impegneremo al massimo nei negoziati con il Parlamento europeo, con l'obiettivo di raggiungere un'intesa su tutto il testo entro dicembre".

Ultimo aggiornamento: venerdì 10 ottobre 2014