Post
Riunione informale dei ministri delle telecomunicazioni
Dichiarazione della Presidenza

L’Europa intende partecipare in veste di partner coerente al dibattito sulla governance di internet, data l’importanza di quest’ultimo per l’economia e la società europee, al fine di sviluppare ulteriormente il proprio rapporto con gli Stati Uniti e gli altri attori.

Gli stati membri dell’Unione Europea vogliono parlare con una sola voce, mantenendo al contempo i propri diritti e prerogative individuali, e trasmetteranno messaggi comuni e coerenti in merito alla transizione della funzione IANA e al rafforzamento della rendicontazione dell’ICANN.

Il processo di transizione deve condurre alla creazione di un meccanismo di controllo inclusivo, trasparente e affidabile.

Gli stati membri dell’Unione Europea sostengono l’evoluzione della governance di internet secondo un modello multilaterale aperto e trasparente, non solo per quanto concerne le funzioni IANA; chiedono inoltre maggiore responsabilità e trasparenza al fine di garantire corretti sistemi di controllo e di equilibrio.

Gli stati membri dell’Unione Europea considerano l’orientamento emerso in occasione del Net Mundial una base adeguata per lo sviluppo di una comunità multilaterale. Tutti riconosciamo l’importanza della creazione di capacità in tale ambito.

Nella fase di preparazione dei prossimi incontri internazionali rilevanti, il coordinamento dell’Unione Europea deve essere rafforzato.

Le nostre attività si baseranno sulla discussione odierna e sui vostri contributi al fine di definire una posizione condivisa del Consiglio in tempo per il Consiglio TTE della fine di novembre.

Mentre le questioni relative al completamento del DSM e alla riforma della governance di internet non dovrebbero essere confuse, un DSM potenziato rafforzerebbe la voce dell’Ue in ogni ambito correlato alla governance di internet.

 

Ultimo aggiornamento: venerdì 3 ottobre 2014