Post
Meccanismo di risoluzione unico per le banche
Il Semestre #IT2014EU in pillole

CC BY-NC-SA 2.0 Flickr / mammal

Grazie al nuovo regolamento europeo è assicurata una soluzione alle crisi derivanti da istituti in dissesto senza ricorrere al denaro dei contribuenti. Il 14 luglio il Consiglio Ue ha adottato un regolamento che istituisce un meccanismo di risoluzione unico (SRM) per le banche in dissesto. L’obiettivo è assicurare la risoluzione ordinata delle banche in dissesto senza ricorrere al denaro dei contribuenti. La creazione del SRM – con un Comitato decisionale centrale e un Fondo di risoluzione unico – assicura che le decisioni di risoluzione in tutti gli Stati membri partecipanti siano adottate in modo coordinato ed efficace, minimizzando le ripercussioni negative sulla stabilità finanziaria e riducendo la dipendenza delle banche dal merito creditizio degli emittenti sovrani. Ciò comporterà sia un ricorso sistematico al bail-in degli azionisti e dei creditori sia l’eventuale ricorso a un fondo unico finanziato interamente dalle banche.
La Presidenza italiana in particolare si è fatta carico anche di tutta la supervisione relativa agli adempimenti tecnici necessari per il buon avvio dell’Unione Bancaria.

Ultimo aggiornamento: giovedì 8 gennaio 2015