Post
Meno sacchetti di plastica, ambiente più pulito
Il Semestre #IT2014EU in pillole

Credit: Mirko Isaia / Flickr (CC BY-NC-SA 2.0)

Dopo anni di impasse, l’accordo raggiunto in Trilogo sulla proposta di Direttiva sblocca le norme che obbligano i Paesi membri a ridurre l’impiego di buste di plastica con spessore inferiore a 50 micron. Le modalità di utilizzo, spesso usa e getta, degli shopper di plastica ha determinato nel tempo rilevanti conseguenze ambientali, a causa della frequente dispersione nell’ambiente.

L’accordo raggiunto in Trilogo sulla proposta di Direttiva ha come obiettivo la riduzione del consumo di borse di plastica in materiale leggero al fine di prevenire la produzione dei relativi rifiuti e mitigarne dunque il complessivo impatto ambientale, promuovendo un uso più efficiente delle risorse. In particolare, la proposta richiede agli Stati membri di adottare misure volte alla riduzione consumo delle borse di plastica con spessore inferiore a 50 micron.

Ultimo aggiornamento: venerdì 2 gennaio 2015