Post
Verso più tutele per il Made in Italy
Il Semestre #IT2014EU in pillole

Guido Andolfato / Flickr (CC BY-NC 2.0)

L’intesa fra gli ambasciatori Ue per negoziare con il Parlamento europeo un nuovo pacchetto normativo teso a modernizzare il sistema dei marchi a livello europeo e a rafforzare la lotta alla contraffazione rappresenta un elemento cruciale nella difesa del Made in Italy.

Il 23 luglio è stato raggiunto un accordo in seno al Coreper (Rappresentanti Permanenti degli Stati membri) su una posizione comune in merito alla modernizzazione del sistema Ue dei marchi di impresa. La Presidenza italiana del Consiglio è stata incaricata di avviare i negoziati con il Parlamento europeo al fine di concludere rapidamente l’iter legislativo. Il pacchetto prevede un efficiente sistema dei marchi, che comprende misure contro la contraffazione ed è pertanto fondamentale per sostenere le imprese, stimolare la crescita e tutelare i consumatori europei. La riforma del sistema dei marchi nell’Ue è di cruciale importanza per la competitività dell’economia europea. I settori che più si avvalgono della forza del marchio generano un terzo del PIL totale dell’Unione e più di un quinto dei posti di lavoro dell’Ue.

Ultimo aggiornamento: mercoledì 7 gennaio 2015